Brand Identity

brand? what's this

Per comprendere l’importanza della brand identity (logo – immagine coordinata), è utile partire da una considerazione di carattere generale: offrire un buon prodotto o un buon servizio non è più sufficiente per competere sul mercato poiché la sua qualità è cosa scontata per il cliente/consumatore. Rimanere sul mercato, ampliarsi e crescere, nel terzo millennio, significa adeguarsi a nuove regole di marketing.
Non è più il tempo di convincere a comprare, tecnica dei venditori porta a porta e degli ambulanti da spiaggia, che inevitabilmente si riflette nello svilimento del prodotto.
La migliore strategia di vendita è portare il prodotto ad essere desiderato e cercato. Oggi si compra, prima del prodotto, il suo brand.
Più si raccontano i vantaggi e le virtù di un prodotto, più si vuole “vendere un prodotto”, più si generano dubbi sulla qualità dello spesso, provocando diffidenza ed allontanamento.

Pensiamoci. Non compriamo un’automobile solo perché è un mezzo di trasporto, non scegliamo un ristorante solo perché abbiamo fame, non scegliamo una meta turistica perché vogliamo riposarci, ma è quello che rappresentano, i valori e i significati di cui sono portatori, che determinano la nostra scelta.
Saranno principalmente lo studio della clientela (target) e il settore merceologico (mercato) che determineranno quindi la strategia da attuare, considerando che la differenziazione è l’obiettivo da centrare.
In un mondo di sostanziale omologazione dell’offerta è sulle specificità che si fa la differenza.

Il branding si configura pertanto come “la leva competitiva per la costruzione di una proposta unica”, facilmente individuabile anche in mezzo a mille competitor, per l’immagine del suo marchio.
Riconoscibilità e Identità sono le parole d’ordine per un brand identity che funzioni.